dieta per diabete evidenza
Chetogenica

Dieta per diabete: perché scegliere chetogenica e low carb

Gli studi dimostrano che la dieta a basso contenuto di carboidrati, in particolare la dieta chetogenica, può aiutare a gestire efficacemente il diabete. Le diete a basso contenuto di carboidrati possono anche migliorare la gestione dello zucchero nel sangue, diminuire il bisogno di farmaci e ridurre il rischio di complicazioni diabetiche. Vediamo come!

dieta per diabete introIl diabete è una malattia cronica che attualmente riguarda 400 milioni di persone in tutto il mondo.

Anche se il diabete è una malattia difficile da risolvere, mantenere buoni livelli di zucchero nel sangue può ridurre notevolmente il rischio di complicazioni.

Uno dei modi per raggiungere migliori livelli di zucchero nel sangue è quello di seguire una dieta a basso contenuto di carboidrati.

Con questo articolo ti voglio offrire una panoramica dettagliata sulle diete a basso contenuto di carboidrati per la gestione del diabete.

Cos’è il diabete e quale ruolo gioca il cibo che si assume

dieta per diabete ruolo alimentazioneCon il diabete, il corpo non può elaborare efficacemente i carboidrati.

Normalmente, quando si assumono carboidrati, questi vengono scomposti in piccole unità di glucosio, che finiscono come zucchero nel sangue.

Quando i livelli di zucchero nel sangue salgono, il pancreas risponde producendo l'ormone insulina. Questo ormone permette allo zucchero nel sangue di entrare nelle cellule.

Nelle persone senza diabete, i livelli di zucchero nel sangue rimangono all'interno di un intervallo ristretto per tutto il giorno. Per coloro che hanno il diabete, tuttavia, questo sistema non funziona allo stesso modo.

Questo è un grosso problema, perché sia avere livelli di zucchero nel sangue troppo alti, che troppo bassi, può causare gravi danni.

I diversi tipi di diabete

dieta per diabete cosa èCi sono diversi tipi di diabete, ma i due più comuni sono il diabete di tipo 1 e il diabete di tipo 2

Entrambe queste condizioni possono presentarsi a qualsiasi età.

Nel diabete di tipo 1, un processo autoimmune distrugge le cellule beta del pancreas che producono insulina. Le persone che soffrono di diabete assumono l'insulina più volte al giorno per garantire che il glucosio entri nelle cellule e rimanga ad un livello sano nel flusso sanguigno.

Nel diabete di tipo 2, le cellule beta producono abbastanza insulina, ma le cellule del corpo sono resistenti alla sua azione. In questo modo lo zucchero nel sangue rimane alto.

Per compensare, il pancreas produce più insulina, cercando di far scendere lo zucchero nel sangue. Ma, con il tempo, le cellule beta perdono la loro capacità di produrre abbastanza insulina.

Dei tre macronutrienti (proteine, carboidrati e grassi), i carboidrati sono quelli che hanno il maggiore impatto sulla gestione dello zucchero nel sangue. Questo perché il corpo li scompone in glucosio.

Pertanto, le persone con diabete possono avere bisogno di assumere grandi dosi di insulina, o altri farmaci, quando mangiano molti carboidrati.

Le diete a basso contenuto di carboidrati possono aiutare a gestire il diabete

dieta per diabete low carbMolti studi sostengono e supportano le diete a basso contenuto di carboidrati per il trattamento del diabete, che sembrano funzionare bene e a lungo termine quando le persone vi si attengono.

Qual è l'apporto ottimale di carboidrati per le persone con diabete?

L'assunzione ideale di carboidrati per le persone che vivono con il diabete è un argomento un po' controverso, anche tra coloro che sostengono la restrizione dei carboidrati.

Molti studi hanno riscontrato miglioramenti significativi nei livelli di zucchero nel sangue, nel peso corporeo e in altri marcatori quando i carboidrati sono stati limitati a 20 grammi netti al giorno, come avviene in una dieta chetogenica.

Tuttavia, altre ricerche hanno mostrato l’efficacia anche di una restrizione più moderata dei carboidrati, come 70-90 grammi di carboidrati totali, o il 20% delle calorie da carboidrati, è anche efficace.

La quantità ottimale di carboidrati può anche variare da individuo a individuo, poiché ognuno ha una risposta unica ai carboidrati.

Per capire la propria quantità ideale di carboidrati, si dovrebbe misurare la glicemia con un misuratore prima di un pasto e di nuovo 1 o 2 ore dopo aver mangiato.

Finché la glicemia rimane al di sotto di 140 mg/dL (8 mmol/L), è possibile consumare carboidrati, sempre nell’ambito di una dieta low-carb.

Tutto dipende dalla propria tolleranza personale. Occorre solo ricordare solo che la regola generale è che meno carboidrati si assumono, meno aumenterà la tua glicemia.

E, piuttosto che eliminare tutti i carboidrati, una sana dieta a basso contenuto di carboidrati dovrebbe effettivamente includere fonti di carboidrati ad alta densità di nutrienti e fibre, come verdure, frutti di bosco, frutta a guscio e semi oleosi.

Dieta per il diabete: la dieta chetogenica

dieta per diabete chetogenicaLa dieta per il diabete di tipo 2 spesso si concentra sulla perdita di peso, quindi potrebbe sembrare assurdo pensare ad una dieta ad alto contenuto di grassi.

Tuttavia, la dieta chetogenica, ricca di grassi sani e povera di carboidrati, può potenzialmente cambiare il modo in cui il corpo immagazzina e usa l'energia, alleviando i sintomi del diabete.

Con la dieta chetogenica, il corpo converte il grasso in energia, usandolo al posto dello zucchero, in energia.

La dieta chetogenica può migliorare i livelli di zucchero nel sangue, riducendo anche la necessità di insulina.

Effetti della dieta chetogenica sulla glicemia

La dieta chetogenica può diminuire i livelli di glucosio nel sangue.

La riduzione dell'assunzione di carboidrati è spesso raccomandata per le persone con diabete di tipo 2, perché i carboidrati si trasformano in zucchero e, se assunti in quantità, possono causare picchi di zucchero nel sangue.

Dieta chetogenica e diabete: il punto della ricerca

Nel 2008, i ricercatori hanno condotto uno studio di 24 settimane per determinare gli effetti di una dieta a basso contenuto di carboidrati su persone con diabete di tipo 2 e obesità.

Alla fine dello studio, i partecipanti che hanno seguito la dieta chetogenica hanno visto maggiori miglioramenti nel controllo glicemico e nella riduzione del dosaggi dei farmaci, rispetto a quelli che hanno seguito una dieta a basso indice glicemico.

Una successiva revisione del 2013 ha poi evidenziato che la dieta chetogenica può portare a miglioramenti più significativi nel controllo dello zucchero nel sangue, perdita di peso e riduzione del dosaggio di insulina rispetto ad altre diete.

Quali carboidrati aumentano i livelli di zucchero nel sangue

dieta per diabete fibreNegli alimenti vegetali, i carboidrati comprendono una combinazione di amido, zucchero e fibre. Solo i componenti dell'amido e dello zucchero aumentano lo zucchero nel sangue.

La fibra che si trova naturalmente negli alimenti, sia solubile che insolubile, non si scompone in glucosio nel corpo e non aumenta i livelli di zucchero nel sangue.

È effettivamente possibile sottrarre la fibra e gli alcoli dello zucchero dal contenuto totale di carboidrati, rimanendo con il contenuto di carboidrati netti digeribili.

La fibra prebiotica, come l'inulina, ha persino dimostrato di migliorare la glicemia a digiuno e altri marcatori della salute nelle persone con diabete di tipo 2.

Gli alcoli dello zucchero, come il maltitolo, lo xilitolo, l'eritritolo e il sorbitolo, sono spesso usati per dolcificare le caramelle senza zucchero e altri prodotti “dietetici”.

Tuttavia, alcuni di essi (specialmente il maltitolo) possono effettivamente aumentare i livelli di zucchero nel sangue nelle persone con diabete.

Per questo motivo, occorre usare il conteggio dei carboidrati netti con cautela.

Dieta per diabete: cibi da mangiare e alimenti da evitare

Per una ottimale dieta per il diabete, sarebbe meglio concentrarsi sul consumo di cibo naturale a basso contenuto di carboidrati, denso di molte sostanze nutritive.

È anche importante prestare attenzione ai segnali di fame e sazietà che manda il corpo, indipendentemente da ciò che stai mangiando.

Cibi da assumere in una dieta a basso contenuto di carboidrati

dieta per diabete alimentiSe si vuole seguire una dieta per il diabete, è possibile assumere i seguenti cibi a basso contenuto di carboidrati:

  • carne, pesce e frutti di mare;
  • uova;
  • formaggio poveri di carboidrati;
  • verdure non amidacee;
  • avocado;
  • olive;
  • olio extravergine di oliva, olio di cocco, burro ghee.

Alimenti da mangiare con moderazione

Inoltre, è possibile mangiare i seguenti alimenti in quantità minori durante i pasti, a seconda della tua personale tolleranza ai carboidrati:

  • frutta a guscio;
  • yogurt greco;
  • ricotta;
  • frutta a guscio e semi oleosi;
  • cioccolato fondente (almeno 85% di cacao);
  • zucca;
  • alcolici secchi.

Ridurre drasticamente i carboidrati di solito abbassa i livelli di insulina, il che induce i reni a rilasciare sodio e acqua.

Alimenti da evitare

I seguenti alimenti sono esempi ricchi di carboidrati che possono aumentare significativamente i livelli di zucchero nel sangue nelle persone con diabete:

  • pane, pasta, cereali, mais e altri cereali;
  • verdure amidacee, come patate e patate dolci;
  • latte;
  • frutta diversa dai frutti rossi;
  • succhi di frutta, bibite gassate, tè zuccherati, birra e alcolici dolci;
  • dolci, prodotti da forno, caramelle, gelati.

Parla con il tuo medico prima di cambiare la tua dieta

dieta per diabete medicoQuando si limitano i carboidrati, avviene spesso una drastica riduzione della glicemia.

Per questo motivo, il medico potrebbe ridurre i dosaggi di insulina e di altri farmaci, così come eliminarli del tutto.

Se l'insulina e altri farmaci non sono regolati per una dieta a basso contenuto di carboidrati, c'è un alto rischio di incorrere in ipoglicemia.

Pertanto, è importante che i diabetici che assumono insulina o altri farmaci per il diabete parlino con il loro medico prima di iniziare una dieta low carb.

Diabete: altri modi per abbassare i livelli di zucchero nel sangue

Oltre a seguire una dieta a basso contenuto di carboidrati, l'attività fisica può anche aiutare a gestire il diabete, migliorando la sensibilità all'insulina.

Secondo gli studi, una combinazione di allenamento muscolare ed esercizio aerobico si è rivelata particolarmente benefica.

Anche la qualità del sonno è fondamentale. La ricerca ha costantemente dimostrato che le persone che dormono male hanno un rischio maggiore di sviluppare il diabete.

Un altro modo per abbassare la glicemia è imparare a gestire lo stress. Gli studi hanno dimostrato che lo yoga, il qigong e la meditazione possono abbassare i livelli di zucchero e insulina nel sangue e di insulina.                                                                               

Conclusione

dieta per diabete conclusioneGli studi dimostrano che la dieta a basso contenuto di carboidrati, in particolare la dieta chetogenica, può aiutare a gestire efficacemente il diabete.

Le diete a basso contenuto di carboidrati possono anche migliorare la gestione dello zucchero nel sangue, diminuire il bisogno di farmaci e ridurre il rischio di complicazioni diabetiche.

È importante parlare con il proprio medico prima di apportare qualsiasi modifica alla propria dieta, perché i dosaggi dei farmaci per il diabete e dell'insulina potrebbero aver bisogno di essere regolati.


SCARICA LA GUIDA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.