dieta sirt adele
Alimentazione

La Dieta Sirt di Adele funziona davvero?

dieta sirt adeleNuove diete di tendenza sembrano spuntare regolarmente e la Dieta Sirt è proprio una delle più recenti.

È diventata una delle preferite dalle celebrità di tutta Europa (una su tutte la cantante Adele, che grazie alla Dieta Sirt ha perso 30 chili) ed è famosa per contemplare nel suo menù vino rosso e cioccolato.

I suoi ideatori insistono sul fatto che non si tratti di una moda passeggera, ma piuttosto sostengono che i Sirtfood (in italiano, cibi Sirt) siano il segreto per sbloccare la perdita di peso e prevenire le malattie.

Ma è davvero così?

Che cos’è la Dieta Sirt

dieta sirt adeleDue nutrizionisti inglesi, Aidan Goggins e Glenn Matten, hanno sviluppato la Dieta Sirt, resa poi celebre dalla cantante Adele, che recentemente ha perso circa 30 chili.

Essi la pubblicizzano come una nuova e rivoluzionaria dieta che funziona accendendo il tuo “gene magro”.

Questa dieta si basa sulla ricerca sulle sirtuine, un gruppo di sette proteine presenti nel corpo che ha dimostrato di regolare una varietà di funzioni, tra cui il metabolismo, l’infiammazione e la longevità.

Alcuni alimenti vegetali naturali potrebbero essere in grado di aumentare il livello di queste proteine nel corpo.

L’elenco dei cibi “top 20″ previsti dalla Dieta Sirt include:

  • cavolo riccio
  • vino rosso
  • fragole
  • cipolle
  • soia
  • prezzemolo
  • olio extra vergine di oliva
  • cioccolato fondente (almeno 85%)
  • tè verde matcha
  • grano saraceno
  • curcuma
  • noci
  • rucola
  • peperoncino Bird’s Eye
  • levistico
  • datteri Medjoul
  • cicoria rossa
  • mirtilli
  • capperi
  • caffè

Questa alimentazione combina l’assunzione di cibi Sirt e la restrizione calorica, sostenendo che entrambi questi fattori possono indurre il corpo a produrre livelli più elevati di proteine sirtuine.

Secondo i suoi ideatori, seguendo la Dieta Sirt si può ottenere una rapida perdita di peso, il tutto mantenendo la massa muscolare e proteggendosi dalle malattie croniche.

Una volta portata a termine, si è incoraggiati a continuare a includere i suoi alimenti e i suoi succhi verdi con regolarità.

La Dieta Sirt di Adele è efficace?

dieta sirt adeleGli autori della Dieta Sirt sostengono che può accelerare la perdita di peso, accendere il tuo “gene magro” e prevenire le malattie.

La verità è che non ci sono reali prove scientifiche a riguardo, dato che è stato condotto un solo studio pilota che ha coinvolto 39 partecipanti.

Per una settimana i partecipanti hanno seguito la Dieta Sirt e si sono allenati quotidianamente. Alla fine della settimana, hanno perso una media di 3,2 kg e hanno mantenuto, o addirittura incrementato, massa muscolare.

Eppure, questi risultati non sono affatto sorprendenti. Limitare l’apporto calorico a 1.000 calorie e, contemporaneamente, fare esercizio fisico causa quasi sempre una perdita di peso, qualunque alimentazione si segua.

Quando il corpo si priva parzialmente dell’energia che deriva dal cibo, esso consuma le sue riserve di emergenza, costituite dal glicogeno.

Ogni molecola di glicogeno richiede 4 molecole di acqua per essere immagazzinata. Quando il tuo corpo consuma il glicogeno, si libera anche di quest’acqua.

Nella prima settimana di estrema restrizione calorica, prevista dalla Dieta Sirt, solo un terzo della perdita di peso proviene dal grasso, mentre gli altri due terzi provengono da acqua e da glicogeno.

Per quanto riguarda invece l’aspetto di prevenzione delle malattie, tre settimane di Dieta Sirt non sono probabilmente sufficienti per avere un impatto misurabile a lungo termine.

D’altra parte, l’aggiunta dei cibi della Dieta Sirt alla tua alimentazione regolare potrebbe essere comunque una buona idea, a prescindere dal programma in sé.

Come seguire la Dieta Sirt

dieta sirt adeleLa Dieta Sirt si compone di 2 fasi, che durano complessivamente 3 settimane. Dopo di che, si continua ad includere nei propri pasti il maggior numero possibile di alimenti Sirt.

Detto questo, la doverosa precisazione da farsi è che la cantante Adele non ha perso i suoi 30 chili di peso in eccesso in 3 settimane.

Un dimagrimento così importante si può ottenere solo sul medio-lungo periodo, ed è frutto dell’adozione di nuovi comportamenti alimentari.

In ogni caso, ricette specifiche per queste due fasi si trovano nel libro The Sirtfood Diet, scritto dai creatori della dieta.

I pasti sono ricchi di cibi Sirt, ma includono altri ingredienti oltre ai primi 20, elencati prima.

La maggior parte degli ingredienti sono facili da reperire.

Tuttavia, tre degli ingredienti fondamentali richiesti per queste due fasi – tè verde in polvere, levistico e grano saraceno – sono costosi o difficili da trovare in Italia.

Una parte importante della dieta è il suo succo verde, che dovrai prepararti da una a tre volte al giorno.

Per farlo, hai bisogno di uno spremiagrumi, di una centrifuga e di una bilancia da cucina, poiché gli ingredienti sono elencati in base al peso. Ti riporto la ricetta di seguito.

La ricetta del succo verde Sirt

dieta sirt adeleIngredienti

  • 75 grammi di cavolo riccio
  • 30 grammi di rucola
  • 5 grammi di prezzemolo
  • 2 bastoncini di sedano
  • 1 cm di zenzero
  • mezza mela verde
  • mezzo limone
  • mezzo cucchiaino di tè verde matcha

Preparazione

Centrifuga tutti gli ingredienti, tranne il tè verde in polvere e il limone, e versali insieme in un bicchiere. Spremi il limone, mescolalo con il tè verde in polvere e uniscili al resto della centrifuga.

La prima fase

La prima fase della Dieta Sirt seguita da Adele prevede una forte limitazione calorica e ha lo scopo di far ripartire la perdita di peso.

Durante i primi 3 giorni della prima fase, l’assunzione di calorie è limitata a 1.000 calorie. Fondamentalmente, si bevono tre succhi verdi al giorno più un pasto solido, a base di cibi Sirt.

Nei giorni dal 4° al 7° della prima fase, l’apporto calorico quotidiano è aumentato a 1.500 calorie. Anche in questo caso il menù include due succhi verdi al giorno e altri due pasti ricchi di Sirtfood.

La seconda fase della Dieta Sirt

La seconda fase dura 2 settimane. Durante questa fase di “mantenimento” si dovrebbe perdere altro peso.

Si mangiano tre pasti ricchi di cibi Sirt e un succo verde al giorno. Anche in questo caso, i pasti possono essere scelti tra le ricette fornite nel libro o, meglio ancora, possono essere adattate agli ingredienti tipici della cucina italiana, per un effetto ancora più benefico.

Dopo la dieta

È possibile ripetere queste le fasi della Dieta Sirt tutte le volte che lo desideri.

Tuttavia, il consiglio è quello di continuare a sirtificare la tua alimentazione dopo aver completato queste fasi, aggiungendo regolarmente i cibi Sirt ai tuoi pasti o come spuntini.

Inoltre, dovresti continuare a bere il succo verde ogni giorno.

In questo modo, la Dieta Sirt diventa più un cambiamento di stile di vita che una dieta svolta una tantum.

I cibi Sirt sono dei nuovi superfood?

dieta sirt adeleNon si può negare che i cibi Sirt facciano bene. Sono spesso ricchi di sostanze nutritive e ricchi di elementi vegetali sani.

Inoltre, alcuni studi hanno associato molti degli alimenti raccomandati nella Dieta Sirt ai benefici per la salute.

Per esempio, mangiare moderate quantità di cioccolato fondente con un alto contenuto percentuale di cacao può ridurre il rischio di malattie cardiache e aiutare a combattere l’infiammazione.

Bere tè verde può ridurre il rischio di ictus e diabete e aiutare a ridurre la pressione sanguigna.

E ancora, la curcuma ha proprietà antinfiammatorie benefiche sul corpo in generale e può anche proteggere contro le malattie croniche, legate all’infiammazione.

Tuttavia, le prove sui benefici per la salute di aumentare i livelli di proteine sirtuine sono ancora ad uno stadio preliminare, anche se hanno mostrato risultati incoraggianti.

Infatti, durante la restrizione calorica, le proteine sirtuine permettono al corpo di bruciare più grasso per ricavare energia e migliorare la sensibilità all’insulina.

Altri test suggeriscono che le sirtuine possono anche svolgere un ruolo nel ridurre l’infiammazione, inibendo lo sviluppo di tumori, e rallentare lo sviluppo di malattie cardiache e del morbo di Alzheimer.

In definitiva, non si sa se l’aumento dei livelli di proteine sirtuine nel corpo porterà ad una maggiore durata della vita o ad un minor rischio di cancro negli esseri umani.

La ricerca è attualmente in corso ma, fino ad allora, non è possibile determinare gli effetti di un aumento dei livelli di sirtuine.

La Dieta Sirt di Adele è sana e sostenibile?

dieta sirt adeleGli alimenti a base di sirtuine costituiscono quasi tutte scelte salutari e possono anche portare ad alcuni benefici per la salute, grazie alle loro proprietà antiossidanti o antinfiammatorie.

Tuttavia, soprattutto sul lungo periodo, mangiare solo una gamma ristretta di cibi sani non soddisfa tutte le esigenze nutrizionali del tuo corpo.

La Dieta Sirt è inizialmente molto restrittiva, sia nelle calorie che nelle scelte alimentari. Quindi, è più che probabile che sia carente di proteine (clicca qui per leggere il mio articolo sul fabbisogno proteico), vitamine e minerali, soprattutto durante la prima fase.

A causa del moderato apporto calorico e delle scelte alimentari restrittive, questa dieta potrebbe essere difficile da seguire per tutte le 3 settimane.

Sicurezza ed effetti collaterali

dieta sirt adeleAnche se la prima fase della Dieta Sirt è molto limitata nelle calorie e nutrizionalmente incompleta, non ci sono reali preoccupazioni di sicurezza per l’adulto medio e sano considerando la breve durata della dieta.

Tuttavia, per chi soffre di diabete, la limitazione delle calorie e il consumo di succhi di frutta può causare pericolosi sbalzi nei livelli di zucchero nel sangue.

Detto questo, è bene precisare che anche una persona sana potrebbe presentare alcuni effetti collaterali. Durante la prima fase, si potrebbero verificare altri effetti collaterali come stanchezza, vertigini e irritabilità a causa della restrizione calorica.

Per l’adulto sano, conseguenze gravi per la salute sono improbabili se la dieta viene seguita solo per 3 settimane.

Conclusione

La Dieta Sirt seguita da Adele è ricca di cibi sani, anche se non rappresenta necessariamente un modello alimentare sano.

Per non parlare del fatto che la sua teoria e le sue indicazioni sulla salute sono basate più su prove scientifiche preliminari, che veri e propri studi comprovati.

Quindi, se l’assunzione di alcuni cibi Sirt non è una cattiva idea e può anche offrire alcuni benefici per la tua salute, la dieta stessa, così proposta, potrebbe essere solo un’altra moda.

Se vuoi scaricare un menù settimanale in PDF, scarica il mio Keto Meal gratuito al 100%.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *